#dichecosahaibisognoper organizzare un Networking Event | P.R.C. Srl

#dichecosahaibisognoper organizzare un Networking Event

#dichecosahaibisognoper organizzare un Networking Event

networking event
Tempo di lettura: 4 Minuti

Noi di P.R.C. pianifichiamo, organizziamo e realizziamo eventi aziendali dal 2006.

Abbiamo deciso di condividere un po’ del nostro #knowhow acquisito negli anni in questa rubrica #dichecosahaibisognoper organizzare diversi tipi di evento e farlo bene, o – come diciamo noi – a regola d’arte.

Cominciamo con uno degli eventi più richiesti dell’ultimo periodo: il Networking Event.

Networking Event: che cos’è e come organizzarlo

Il Networking è una fra le motivazioni più importanti che porta le persone a partecipare agli eventi, a conferenze, a meeting e a tutte quelle occasioni organizzate per creare incontro e scambio professionale.

La possibilità di fare Networking è il motivo con maggiore appeal che spinge gli ospiti ad andare ad un evento per creare quanti più contatti professionali possibili che possano allargare il proprio business.

È un tipo di evento che – se gestito con professionalità – può rivelarsi molto efficace rispetto ai suoi scopi, ma allo stesso tempo presenta un buona dose di insidie e possibili imprevisti.

#1 Focus: i partecipanti

Questo tipo di evento da un lato risulta molto attrattivo per le opportunità che potrebbero crearsi dagli incontri, d’altro canto può rappresentare uno scoglio difficilmente superabile per chi è più timido e difficilmente “attacca bottone”.

È per questo che l’organizzatore, per dare valore al suo evento, deve assicurarsi la partecipazione e l’interesse dei partecipanti, che devono sentirsi a loro agio e avere la possibilità di godersi un bel momento di incontro.

⚠️ P.R.C. consiglia ⚠️

Considera di includere un professionista, un facilitatore che moderi e tenga viva l’atmosfera e che si preoccupi di intrattenere ed incentivare il dialogo fra tutti!

#2 Tutti devono sapere tutto di tutti

Si partecipa ad un Networking Event solo con il profilo pubblico!

È imprescindibile richiedere ad ogni partecipante di compilare il modulo di registrazione che, come minimo, deve contenere le informazioni base “nome+cognome+settoreaziendale”. Tanto più sarà accurata prima la fase di selezione dei professionisti/azienda da includere e le informazioni che deciderai di raccogliere, tanto più semplice sarà stimolare dialoghi e incontri!

⚠️ P.R.C. consiglia ⚠️

È bene che i partecipanti facciano la registrazione prima dell’evento e che, una volta arrivati, abbiano già una buona idea di chi altro sarà presente al Networking Event, meglio se l’elenco è accompagnato da una fotografia in primo piano. Per facilitare il riconoscimento, considera di utilizzare dei badge, magari customizzati con il logo dell’organizzazione, da far indossare a tutti i partecipanti.

#3 Programmazione sì ma attenzione ai ritmi troppo serrati!

A volte si incorre nell’errore di creare una programmazione ricca di contenuti che, però, non lascia spazio ai partecipanti di conoscersi e di creare network. 

L’evento dev’essere organizzato in modo tale che risulti un’esperienza piacevole, rilassata ma incalzante e, soprattutto, gratificante dal punto di vista professionale. Per questo è bene inserire delle pause e dei break (possibilmente in cui si mangia e beve qualcosa) tra i diversi interventi, durante i quali i partecipanti riescano a comunicare tra loro in un’atmosfera più rilassante.

⚠️ P.R.C. consiglia ⚠️

Pianifica attività plenarie che destino l’attenzione dei tuoi ospiti ma organizza e prevedi dei “ridotti”, spazi di incontro privati in cui c’è uno scambio one-to-one.

#4 Anche la Location partecipa all’incontro!

Anche i luoghi comunicano: la scelta della location è fondamentale perchè imposta lo scenario per un buon evento di networking. 

Di lusso, più alla buona, molto ampia o articolata su più livelli, è bene accertarsi che la location selezionata abbia lo spazio e gli strumenti giusti per permettere ai partecipanti di sentirsi a proprio agio e conversare tranquillamente senza elementi che disturbano.

Le esigenze possono essere diverse (anche a seconda dell’orario in cui si sceglie di organizzare l’evento) ma l’importante è creare tutti i presupposti perché le persone possano dialogare e trovare l’allestimento necessario (dicevamo dei “ridotti”, per esempio, qualche riga fa) per perseguire i loro scopi con ogni comfort.

⚠️ P.R.C. consiglia ⚠️

Scegli una location che, anzitutto, sia facilmente raggiungibile! A meno che tu debba riunire una nicchia particolare, scegli una location in città con parcheggi disponibili nei dintorni oppure facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto.

#5 Crea una community che si dà appuntamento online

Anche la Community aiuta le persone a conoscersi prima di intervenire all’evento, permette loro di continuare a rimanere in contatto dopo l’evento e di comunicare durante l’evento stesso.

Chiunque abbia partecipato ad un evento di networking sa cosa significa l’infinito scambio di biglietti da visita e numeri di telefono che poi finiscono per essere dimenticati in un cassetto. Oggi relazionandoci in modo diverso e integrando l’online con l’offline, mondo fisico e virtuale, riusciamo a iniziare una conversazione dal vivo per poi proseguirla online.

⚠️ P.R.C. consiglia ⚠️

Trattandosi di un evento B2B, il social più corretto da utilizzare è senz’altro LinkedIn! Trova e aggiungi gli altri partecipanti cliccando sulla funzione “Vicino a te” dell’app di Linkedin, comparirà una lista di persone iscritte al portale che in quel momento stanno usando la stessa funzione vicino a te entro un determinato raggio!

Vuoi ricevere maggiori informazioni riguardo questa e altre tipologie di eventi?

CONTATTACI

Lasciaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto!